giovedì 26 novembre 2015

Iscriversi agli esami e sconfiggere EduMeter


C’è un altro “avversario” da affrontare per gli studenti universitari di Torino, dopo esserci occupati della compilazione del Piano Carriera e della richiesta dell'IseeU e del pagamento della seconda rata, oggi ci battiamo per aiutarvi a risolvere un altro problema. Si tratta di EduMeter, il sistema di valutazione della didattica, per il miglioramento dei moduli di insegnamento. Con la quasi totale abolizione delle pratiche cartacee a favore della via telematica, gli studenti stanno incontrando sempre più difficoltà nel completare operazioni apparentemente semplici, come ad esempio iscriversi agli esami. 

Gli studenti che frequentano l’università di Torino a partire dall’anno accademico 2013/2014, non potranno iscriversi agli appelli relativi al proprio corso di studio se non hanno prima sottoposto a valutazione l’ insegnamento della materia di cui vorranno sostenere l’ esame.

Da un lato è una buona idea quella di dare la possibilità agli studenti di poter mostrare con questo questionario se essi abbiano gradito o no il modo in cui si sono svolte le lezioni, ma dall’altro crea altri problemi logistici a cui bisogna far fronte ogni volta. 

Uno dei punti più fastidiosi di EduMeter è il fatto che sia obbligatorio: non ci sono vie di scampo. Essere costretti a compilare dei moduli di valutazione, porta spesso gli studenti a non fare troppa attenzione alle domande che sono loro poste, preoccupati dal portare a termine tutte le lunghe operazioni per potersi iscrivere al proprio appello d’esame senza perdere troppo tempo davanti ad un computer. Sarebbe più utile ed efficace ai fini dell’ indagine dare la possibilità, e non l’ obbligo, agli studenti di compilare un questionario informativo. 

Numerosi sono i casi di studenti che non riescono a registrarsi agli appelli perché non hanno effettuato l’ accesso su EduMeter; oltre a ciò si aggiunga anche che per valutare gli insegnamenti su EduMeter, e quindi per prenotare gli esami, è necessario prima compilare il Piano Carriera. Per semplificare la vita agli studenti di uniTo, spiegheremo le fasi per valutare un insegnamento su EduMeter e quindi registrarsi correttamente ad un appello. 

Per prima cosa bisogna confermare il proprio Piano carriera: in seguito sarà possibile accedere ad EduMeter e valutare gli insegnamenti, solo nel caso in cui il Piano carriera sia stato compilato entro le ore 20:00 del giorno prima. 

Ovviamente sarà possibile solo valutare gli insegnamenti del semestre in corso. Per fare ciò, bisogna per prima cosa aprire il portale di MyUnito, inserendo le proprie credenziali Scu, il sistema di credenziali unificato, ed accedere al portale dell'Ateneo.

Dopodiché andremo a selezionare la voce Edumeter


Dopodiché ci troveremo di fronte ad una pagina abbastanza neutra, dove dovremo cliccare su un quadratino colorato, molto simile al cubo di Rubik. 


Per i corsi del primo semestre dell’ anno 2015/2016 è possibile valutare con EduMeter dal 16 Novembre 2015 al 14 Febbraio 2016. Dovrete però aspettare che per il vostro Corso di laurea sia aperta la valutazione, ciò dipende dalle date degli appelli. Ora dovete selezionare il vostro dipartimento di appartenenza e vi si apriranno i vari corsi di laurea: selezionate il vostro e proseguite con la compilazione del questionario.


Una volta compilati i questionari relativi ai corsi interessati, ci si potrà iscrivere agli appelli desiderati, tornando all’area personale di MyUnito e cliccando su "Appelli disponibili".



Speriamo di avervi aiutati ancora una volta nelle incombenze della vostra quotidianità. Se, nonostante la guida, doveste riscontrare ancora problemi non esitate a contattare il Risolviproblemi che verrà in vostro soccorso!

Alessandro Massari